Gorgonzola DOP: scopriamo cos'è, le sue caratteristiche e come si usa in cucina

Condividi su:

Gorgonzola DOP: scopriamo cos'è, le sue caratteristiche e come si usa in cucina
Posted in: Formaggi italiani

Gorgonzola: scopriamo cos'è, le sue caratteristiche e come si usa in cucina

Gorgonzola DOP è un formaggio a pasta molle a pasta filata dal sapore deciso e dalla caratteristica forma di cilindro. Tipico della Lombardia, il suo nome deriva dalla località di Gorgonzola, nei pressi di Milano. Si tratta di un formaggio a base di latte vaccino, che può essere sia pastorizzato che crudo.

Le sue caratteristiche principali sono la consistenza morbida e malleabile, il colore bianco o tendente al giallo paglierino e la presenza di crepe o venature interne con tonalità blu-verdastre. Il gusto è deciso e varia dall'acidulo al piccante in base al periodo di stagionatura (da 40 giorni fino a 12 mesi).

Il Gorgonzola può essere utilizzato in numerose ricette in cucina. La sua versatilità lo rende adatto sia per condire primi piatti come risotti e paste, sia come ingrediente fondamentale per preparare ripieni saporiti e creare abbinamenti unici. Si può usare anche nella preparazione di piatti freddi come bruschette o tartine, oppure per insaporire piatti caldi come carni arrostite o frittate.

In conclusione, il Gorgonzola è un formaggio molto saporito apprezzato in tutto il mondo per la sua versatilità in cucina. Può essere utilizzato per condire diversi piatti oppure come ingrediente principale per dare un tocco extra alla tua ricetta preferita!

Che cos'è la muffa del gorgonzola?

La muffa del gorgonzola è un tipo di muffa che ha il nome di il nome di Penicillium roqueforti ed è appunto usata per produrre il formaggio italiano Gorgonzola DOP. Si presenta come una polvere bianca appiccicosa, con un forte aroma caratteristico. 

La muffa del gorgonzola si sviluppa all'interno del formaggio durante il processo di produzione. Dopo che il latte è stato cagliato, viene aggiunta la muffa Penicillium roqueforti in polvere, che viene poi distribuita in modo uniforme all'interno della cagliata. La cagliata viene quindi messa in forme per la stagionatura, che avviene in ambienti con temperature e umidità controllate. Durante questo processo, la muffa inizia a crescere e svilupparsi all'interno del formaggio, creando il caratteristico aspetto a strisce o chiazze verdi-blu (tanto è vero che la tipologia di formaggi di cui il Gorgonzola fa parte è la categoria del formaggi erborinati oppure in inglese i Blu cheeses). Inoltre, la muffa contribuisce a sviluppare il caratteristico sapore del Gorgonzola DOP.

Quali sono le proprietà del Gorgonzola DOP?

Il gorgonzola è un formaggio a pasta molle, prodotto con latte vaccino intero o parzialmente scremato, originario del Nord Italia. Questo formaggio ha un sapore delicato ed è caratterizzato da una consistenza cremosa e friabile. Il colore è solitamente bianco-verde, con presenza di linee blu-verdi.

Il gorgonzola è un formaggio a pasta molle, con una consistenza morbida e cremosa. Ha un sapore forte, deciso che può divenire anche discretamente piccante se stagionato, ha un aroma intenso e caratteristico. Dal punto di vista nutrizionale, il gorgonzola è una buona fonte di proteine, calcio e vitamine del gruppo B. Tuttavia, essendo un formaggio ad alto contenuto di grassi e sale, dovrebbe essere consumato con moderazione nell'ambito di una dieta equilibrata. Inoltre, il gorgonzola è un formaggio a base di latte vaccino, quindi contiene lattosio. Il lattosio è uno zucchero presente naturalmente nel latte, che viene utilizzato come nutriente per i neonati di tutte le specie mammifere. Tuttavia, alcune persone sono intolleranti o allergiche al lattosio, il che significa che il loro corpo non riesce a digerirlo adeguatamente. Se sei intollerante o allergico al lattosio, dovresti evitare di consumare il gorgonzola o altri formaggi a base di latte. Se hai dubbi, ti consiglio di parlare con il tuo medico.

Chi ha il colesterolo alto può mangiare il gorgonzola?

Se hai il colesterolo alto dovresti fare attenzione a come e quanto spesso mangi il gorgonzola e anche altri formaggi ad alto contenuto di grassi. Tuttavia, non è detto che tu debba evitarlo completamente infatti l'importante è scegliere un gorgonzola di qualità. Inoltre, è bene abbinarlo con alimenti ricchi di fibre, come frutta, verdura e cereali integrali, che aiutano ad aumentare i livelli di colesterolo buono nel sangue. Il colesterolo è presente sia negli alimenti di origine animale (come carne, uova e formaggi), sia in quelli di origine vegetale (come oli vegetali e frutta secca). Il tuo corpo ha bisogno di una certa quantità di colesterolo per funzionare correttamente, quindi è importante non eliminare completamente dalla dieta i prodotti che lo contengono. Se hai il colesterolo alto o se hai altre preoccupazioni per la tua salute, ti consiglio di parlare con il tuo medico per ricevere consigli personalizzati.

Cosa non si deve mangiare durante la gravidanza?

Il Gorgonzola DOP è un formaggio a pasta molle, quindi deve essere consumato con cautela durante la gravidanza a causa del rischio di contaminazione da Listeria monocytogenes. Questo batterio può causare la listeriosi, una malattia che può essere grave sia per la madre che per il feto. La listeriosi è rara, ma può essere potenzialmente fatale se non viene trattata. Per ridurre il rischio di contrarre la listeriosi, è importante fare attenzione a cosa si mangia durante la gravidanza e a come si conservano e si preparano gli alimenti. In particolare, dovresti evitare di mangiare formaggi a pasta molle non cotti, come il gorgonzola, il camembert e il brie, a meno che non siano cotti fino a raggiungere una temperatura interna di almeno 70°C. Se desideri mangiare formaggi a pasta molle durante la gravidanza, ti consiglio di optare per quelli cotti, come la fonduta o la quiche. In ogni caso, è sempre importante seguire le raccomandazioni del tuo medico o del tuo ginecologo.

Ricette con il gorgonzola

Ci sono moltissime ricette che prevedono l'utilizzo del gorgonzola, sia come ingrediente principale che come condimento. Ecco alcune idee per utilizzare il gorgonzola in cucina:

  • Crostini al gorgonzola: taglia delle fette di pane casereccio, tostale in forno o in padella con un po' di olio e poi spalma sopra del gorgonzola cremoso. Cospargi il tutto con dei pinoli tostati e inforna per qualche minuto, finché il formaggio non sarà ben sciolto.
  • Insalata di spinaci e gorgonzola: lessa gli spinaci in acqua bollente salata, scolali e poi condiscili con una vinaigrette a base di aceto balsamico, olio e senape. Aggiungi del gorgonzola a cubetti e dei pere a fette.
  • Risotto al gorgonzola: prepara un risotto classico con brodo vegetale e vino bianco, poi a fine cottura aggiungi del gorgonzola tagliato a cubetti e mescola bene finché non si sarà sciolto.
  • Spaghetti al gorgonzola: cuoci gli spaghetti in abbondante acqua salata, poi scolali e condiscili con una salsa di gorgonzola e panna. Se vuoi un po' di croccantezza, puoi aggiungere anche dei pistacchi tritati.
  • Gorgonzola dolce: il gorgonzola è anche ottimo in versione dolce! Prepara una pasta sfoglia, stendila in una teglia e coprila con del gorgonzola cremoso. Aggiungi poi delle fettine di pere e dei mirtilli, quindi inforna per 20-30 minuti. Se vuoi, puoi cospargere il tutto con dello zucchero a velo prima di servire.

Spero che queste idee ti siano utili! Se hai altre domande o vuoi altre ricette, non esitare a chiedere.

 

Caricamento...

I consigli dei nostri esperti

Tutti i prodotti dell'articolo

Condividi su:

Caricamento...
Caricamento...